Guarda il Video

Get Adobe Flash player

 

Tradizione storica dalle radici millenarie

La viticoltura della regione Campania ha una tradizione storica dalle radici più volte millenarie e la presenza di un patrimonio amplografico straordinario costituito da numerosi vitigni antichi dalle potenzialità produttive spesso inesplorate in una complessa stratificazione di popoli e di culture materiali, il cui succedersi ha lasciato tracce durevoli sullo stesso paesaggio agrario locale, basti pensare alle spettacolari alberate di Asprinio che fra Napoli ed Aversa ripropongono, ancora oggi, forme di allevamento della vite risalenti direttamente all’epoca etrusca.

Fortunatamente i vitigni apolidi e migliorativi (Chardonnay, Pinot, Cabernet-sauvignon ecc.) sono stati in genere utilizzati pochissimo ed introdotti solo di fronte a pressanti motivazioni economiche ed enologiche permettendo la viticultura campana di essere una patchwork, una delle metafore più significative dell’enologia del futuro, dove tante tessere di provenienza diversa si fondono insieme per generare una realtà perfetta, sintesi tra terroir irripetibili,vitigni e tecniche enologiche raffinate.

mappa dop & Docg

Image Gallery